Assistenza gratuita per interventi chirurgici. Pagamenti effettuati direttamente in ospedale.

Chirurgia del lifting o chirurgia della ritidectomia della ricostruzione facciale in Tailandia

Lifting del viso prima e dopo, procedure e cure post-operatorie

Lifting del viso prima e dopo, procedure e cure post-operatorie

La ritidectomia o la chirurgia del lifting del viso è una procedura di chirurgia estetica progettata per aiutare a dare alle persone un aspetto più giovane. Attraverso questo trattamento medico, i chirurghi plastici possono ridurre il rilassamento e il ripiegamento della pelle sul viso del paziente, sulla zona delle guance o intorno alle mascelle.

I casi vengono analizzati individualmente in quanto le esigenze di ogni paziente sono uniche. A volte i pazienti possono aver bisogno di un lifting del viso, degli occhi e del collo contemporaneamente per ottenere un aspetto rinfrescato e più giovane. Spesso, la procedura di lifting è accompagnata dal trasferimento di grasso nelle aree in cui il volume è stato perso, dal rimodellamento del viso e dall’aumento del viso per ottenere i migliori risultati possibili.

Chirurghi plastici e pazienti discuteranno insieme quale tipo di procedura di lifting del viso verrà eseguita, al fine di ottenere l’aspetto desiderato.

  • Mini-lifting/Mid facelift Skin
  • Full Facelift con SMAS
  • Mid Facelift con materiali sintetici assorbibili
  • Lifting del collo e Neck tuck
  • Lifting della fronte/ Browlift
  • Ripristino del grasso facciale mediante trasferimento di grasso
Lifting

Chi sono i buoni candidati per la chirurgia del lifting facciale?

Durante la consultazione iniziale, è probabile che i chirurghi plastici esaminino la storia medica e le scelte di vita di un paziente. Il chirurgo può anche richiedere un esame fisico per determinare se una persona è fisicamente adatta per la chirurgia estetica. In generale, i migliori candidati per il lifting sono:

In generale, i migliori candidati per il lifting sono:

  • Pazienti che hanno segni di invecchiamento sul loro viso.
  • Pazienti che sono fisicamente sani per sedazione o anestesia generale.
  • Pazienti che possiedono un atteggiamento positivo con aspettative realistiche.
  • Pazienti che si impegnano a mantenere una buona cura della pelle.

Questi tipi di procedure di chirurgia estetica funzionano meglio per le persone tra i 40, i 50 e i 60 anni. Questo perché i segni visibili del processo di invecchiamento sono più prevalenti sulle loro caratteristiche facciali, tra cui linee profonde, linee sottili, pelle flaccida e doppio mento.

Detto questo, non esiste un’età specifica in cui una persona dovrebbe prendere in considerazione trattamenti medici per ottenere un aspetto più giovane o correggere la pelle del viso flaccida. Durante la consultazione, i chirurghi plastici consiglieranno al paziente se i trattamenti non chirurgici sono ancora possibili per migliorare il loro aspetto fondamentale.

Preparativi per il lifting

Dopo la consultazione con il chirurgo, questi sono i passaggi da seguire per prepararsi all’intervento chirurgico di lifting.

  • Il paziente deve smettere di fumare e bere alcolici almeno 2 settimane prima della procedura.
  • Tutti i farmaci che fluidificano il sangue come l’aspirina, l’ibuprofene, gli ormoni e gli integratori a base di erbe devono essere interrotti 2 settimane prima dell’intervento.
  • . Esame fisico, compresi esami del sangue e radiografia del torace. I pazienti che hanno 40 anni e oltre spesso hanno bisogno di consultare altri medici come cardiologi per mitigare potenziali complicanze cardiache.
  • Esame facciale e analisi del profilo facciale.
  • Prima dell’intervento chirurgico, il paziente deve lavarsi i capelli con sapone germicida.

Domande da porre al chirurgo prima dell’intervento chirurgico di lifting

Chirurghi dedicati ed esperti si prenderanno cura di rispondere a tutte le domande che un paziente può porre prima e dopo l’esecuzione di qualsiasi procedura. Spesso si consiglia a un paziente di elencare le domande su un documento prima di una consultazione.

Alcune domande chiave da porre a un chirurgo prima di qualsiasi intervento di chirurgia plastica includono:

  • Sei un chirurgo plastico certificato?
  • Quanti anni di esperienza hai in chirurgia estetica?
  • Hai esperienze specifiche con la chirurgia di ringiovanimento facciale, come la chirurgia delle palpebre e il lifting del collo?
  • I risultati che sto cercando sono realistici?
  • Quali sono i limiti di questa procedura cosmetica?
  • Ci saranno cicatrici visibili?
  • Quanto dura il processo di guarigione?
  • Avrei bisogno di farmaci antidolorifici durante il mio periodo di recupero?
  • Quali sono i possibili rischi?
  • Quali sono le mie opzioni di trattamento?
  • Ci sono preoccupazioni di cui dovrei essere a conoscenza?
  • Quanto costa la chirurgia del lifting facciale?
  • Quando potrò riprendere le mie normali attività?
  • Sarò posto in anestesia locale o in anestesia generale?

Procedura di lifting

L’intervento chirurgico di lifting viene eseguito in anestesia generale, anche se in alcuni casi è possibile utilizzare la sedazione o l’anestesia locale. L’intervento dura circa 2-4 ore a seconda del tipo di intervento chirurgico di lifting eseguito. Per un risultato più completo, le procedure per viso e collo sono solitamente raccomandate per essere fatte insieme.

Ci sono sei procedure di lifting:

Mini-lifting / Mid-lifting

Questo tipo di procedura di lifting richiede due incisioni. La prima incisione è un’incisione cutanea da fare all’attaccatura temporale, scendendo fino alla parte anteriore delle orecchie e terminando al lobo dell’orecchio. La pelle in eccesso viene quindi stretta per spostare i tessuti molli del viso sottostanti insieme ai muscoli delle guance.

Questo tipo di procedura di lifting è raccomandato ai pazienti con minimo eccesso di pelle e ptosi. Ci vogliono circa 2 ore con anestesia generale o sedazione.

Lifting completo con SMAS

Per il lifting sottocutaneo con SMAS Flap e SMAS-ectomia, l’incisione inizia all’attaccatura temporale, scende fino alla parte anteriore delle orecchie e termina proprio dietro le orecchie. Lo SMAS sarà quindi tirato strettamente verso l’alto e all’indietro. I tessuti molli sottocutanei e la pelle seguiranno il lembo SMAS e quindi saranno resecati per rimuovere la pelle in eccesso.

Questo tipo di lifting è più efficace e ha risultati più duraturi. È adatto per i pazienti con sostanziale rilassamento cutaneo, ptosi muscolare facciale, in quanto aiuta a ripristinare un aspetto del viso più liscio, più giovane e più sodo. La procedura viene eseguita in anestesia generale o sedazione e richiede circa 3 o 4 ore.

Lifting con materiali sintetici assorbibili

Questo tipo di lifting viene eseguito mediante sospensione muscolare profonda con un nastro sintetico assorbibile chiamato endotina®. L’incisione viene eseguita davanti all’orecchio e si estende all’area temporale. Il nastro sarà assorbito entro sei mesi dall’intervento. Questo tipo di lifting può migliorare il volume delle guance per un aspetto ringiovanito e naturale. I pazienti possono avvertire qualche disagio per alcuni mesi dopo l’intervento chirurgico.

Questo tipo di lifting è il migliore per i pazienti con ptosi cutanea minima del viso interno o del viso interno e per coloro che hanno bisogno di più volume delle guance. Ci vogliono circa 2 ore in anestesia generale o sedazione.

Lifting del collo/Neck Tuck

Questo intervento chirurgico è per i pazienti con colli cascanti, rugosi o spessi. A seconda delle esigenze dei pazienti, il chirurgo può scegliere di eseguire uno o entrambi questi metodi insieme.

Per l’infilatura del collo, il chirurgo fa una piccola incisione sotto il mento sulla scollatura. Da lì, il chirurgo solleverà e stringerà i muscoli sciolti. Questo è chiamato Platysmaplasty.

Per il lifting del collo, il chirurgo fa un’incisione dietro ogni orecchio. Il chirurgo può anche optare per un’incisione più lunga per allungare i muscoli del collo con lo SMAS. Dopo aver stretto i muscoli, la pelle cascante in eccesso viene rimossa per ripristinare un collo più sodo e liscio. Questo è spesso fatto in tandem con il lifting completo.

Queste procedure richiedono circa 2-4 ore in anestesia generale o sedazione.

Lifting della fronte/Browlift

Un lifting delle sopracciglia comporta il riposizionamento delle sopracciglia per creare un aspetto giovanile più vivace. L’incisione è fatta dietro l’attaccatura dei capelli ed è lunga circa 1-2 cm. Attualmente sono disponibili tre tipi di sollevatori per sopracciglia:

1. Lifting endoscopico delle sopracciglia – Cicatrice minima
2. Sollevamento temporale o limitato delle sopracciglia – Le incisioni sono fatte nelle aree temporali destra e sinistra.
3. Lifting classico delle sopracciglia – L’incisione di 1-2 cm viene praticata all’attaccatura dei capelli.

Restauro del viso con trasferimento di grasso

In questo tipo di procedura facciale, il trasferimento di grasso come nano-innesto o microinnesto viene eseguito in aree che necessitano di riempimento o contorno. Questa è la procedura migliore per i pazienti che hanno perso grasso e hanno facce magre. È anche una buona opzione per i pazienti sottoposti a una procedura di lifting ma non erano soddisfatti dei risultati a causa della mancanza di volume

Cura del lifting postoperatorio

Dopo l’intervento chirurgico, i pazienti devono seguire questi passaggi:

  • Mantieni il viso sollevato per aiutare a ridurre il gonfiore.
  • Prova a massaggiare delicatamente il viso per sostenere la circolazione sanguigna.
  • Indossare l’indumento compressivo per i primi tre giorni dopo l’intervento. Successivamente, continuare a indossare la benda compressiva almeno 8 ore al giorno.
  • Evitare tutte le attività faticose per almeno 2 settimane dopo l’intervento chirurgico.
  • Smettere di bere alcolici e fumare per almeno 2 settimane dopo l’operazione.
  • Le suture saranno rimosse circa 5-10 giorni dopo l’intervento.
  • Assicurati di mantenere tutti gli appuntamenti di follow-up con il chirurgo

Rischi e complicazioni del lifting

La maggior parte delle potenziali complicanze per le procedure di lifting può essere gestita correttamente con cure adeguate, farmaci o correzione chirurgica. Alcuni di questi rischi includono:

  • Ematoma postoperatorio
  • Potenziali cicatrici. Le cicatrici da lifting sono permanenti, ma di solito sono nascoste sotto i capelli.
  • Lesioni nervose o danni ai nervi sensoriali. Questi di solito si risolvono entro 6-12 mesi.
  • Necrosi cutanea (molto rara)
  • Altri rischi e complicazioni associati a interventi chirurgici importanti.
  • Rischi associati all’anestesia

Condizioni mediche preesistenti e stile di vita del paziente possono aumentare le possibilità di complicanze.

Recupero del lifting

La maggior parte delle potenziali complicanze per le procedure di lifting può essere gestita correttamente con cure adeguate, farmaci o correzione chirurgica. Alcuni di questi rischi includono:

  • Dopo l’intervento chirurgico, lividi, gonfiore, intorpidimento e ipersensibilità possono causare disagio per alcuni giorni.
  • L’aspetto del viso e del collo migliorerà dopo un paio di settimane dopo l’intervento.
  • Una volta che lividi e gonfiori hanno iniziato a diminuire, un leggero massaggio del viso può essere fatto, per favorire il drenaggio linfatico e ridurre il gonfiore.
  • I pazienti possono tornare al lavoro circa 14 giorni dopo l’intervento chirurgico, anche se il gonfiore può ancora essere presente.
  • I pazienti possono iniziare ad allenarsi di nuovo un mese dopo l’intervento chirurgico.
  • I risultati finali non saranno visibili fino a circa 6-12 mesi dopo l’intervento.

    (Email, WhatsApp, FB, IG, cellulare)
    Thank you!
    Your submission has been received!
    Oops! Something went wrong while submitting the form.

    Latest Blog Articles

    Accettate pazienti internazionali / turisti medici?