Assistenza gratuita per interventi chirurgici. Pagamenti effettuati direttamente in ospedale.

Intervento di falloplastica FTM in Thailandia

Tecniche, procedure, benefici e trasformazione della falloplastica

Tecniche, procedure, benefici e trasformazione della falloplastica

Tra i numerosi interventi chirurgici che fanno parte del pantheon della transizione femminile-maschile, uno dei più importanti è l'intervento per cambiare i genitali femminili in quelli maschili. Si tratta probabilmente dell'intervento più toccante per i transessuali, perché li avvicina al corpo in cui sentono che avrebbero dovuto nascere. 

Grazie agli interventi e alle procedure di chirurgia del sedere da donna a uomo, i transmen possono fare le diverse cose che fanno i maschi, come fare pipì in piedi e persino avere erezioni. Se questo intervento viene eseguito insieme a un'isterectomia completa, cesseranno anche le mestruazioni e il ciclo mestruale. 

Esistono due metodi diversi per creare un nuovo pene per i pazienti. Il primo metodo, o metoidioplastica, utilizza il clitoride per creare il pene. In alternativa, il chirurgo può trapiantare la pelle da altre parti del corpo del paziente e creare un pene utilizzando questo lembo di pelle. Per questo intervento il paziente deve essere stato in terapia con un terapia ormonale per un minimo di un anno. L'asportazione della vagina e l'isterectomia possono anche essere effettuate contemporaneamente.

In alcuni casi, la falloplastica viene eseguita anche come intervento di revisione o di ricostruzione del pene.

Falloplastica

Che cos'è un intervento di falloplastica?

L'intervento di falloplastica consiste nella creazione di un nuovo pene per via chirurgica utilizzando pelle prelevata da altre parti del corpo. Il chirurgo può prelevare lembi di pelle e tessuto da vari siti o aree donatrici del corpo, tra cui cosce, braccia o addome.

Il chirurgo utilizza quindi questi lembi di pelle per creare chirurgicamente un pene e un'uretra.

Tuttavia, il termine falloplastica può essere utilizzato anche per indicare una serie di interventi distinti, spesso eseguiti in combinazione. Le procedure comprendono:

  • Isterectomia totale / Ooforectomia, ovvero la rimozione dell'utero e delle ovaie della paziente.
  • Vaginectomia o ablazione della mucosa vaginale, che consiste nell'asportazione della vagina
  • Chirurgia plastica in cui il capo chirurgo plastico trasforma un lembo di pelle di un donatore in un neofallo
  • Scrotectomia, che trasforma le grandi labbra in uno scroto. Può essere effettuata con o senza impianto di protesi testicolare.
  • Glanplastica per creare l'aspetto di una punta non circoncisaImpianti penieni per consentire l'erezione 
  • Impianti penieni per consentire l'erezione

Una cosa da notare è che non esiste un calendario prestabilito per gli uomini trans che si sottopongono a queste procedure. In realtà, la maggior parte dei pazienti non li esegue tutti. In alcuni casi, i pazienti aspettano almeno un anno o più prima di passare alla fase successiva.

Falloplastica

Diverse tecniche di falloplastica

Esistono quattro diverse tecniche di falloplastica che possono essere eseguite da un medico. La differenza tra le tecniche è il sito donatore da cui viene prelevata la pelle da utilizzare per l'innesto cutaneo. I siti donatori possono essere l'avambraccio, il basso addome, l'area genitale, il torso o la coscia del paziente.

Falloplastica con lembo libero dell'avambraccio radiale

La falloplastica dell'avambraccio radiale (RFF o RFFF) prevede la rimozione completa del tessuto dall'avambraccio con i vasi sanguigni e i nervi intatti. I vasi sanguigni e i nervi vengono quindi riattaccati al nuovo pene, consentendo al sangue di fluire naturalmente.

Molti chirurghi preferiscono questo trattamento perché offre ai pazienti una grande sensibilità e buoni risultati estetici.

Durante un intervento di RFFF, i chirurghi possono anche posizionare un'uretra per consentire ai pazienti di urinare in piedi.Detto questo, gli innesti di pelle sull'avambraccio spesso lasciano una grande cicatrice.

L'intervento non è ideale per chi teme di avere cicatrici evidenti.

Falloplastica con lembo pedicellato anteriore laterale della coscia

I pazienti che si sono sottoposti a una falloplastica con lembo anterolaterale della coscia (ALT) hanno riportato bassi livelli di sensibilità fisica ed erotica. La procedura presenta inoltre un tasso più elevato di complicazioni urinarie e di altro tipo rispetto alla RFFF.

Tuttavia, a differenza della RFFF, la falloplastica ALT lascia una cicatrice significativa dovuta agli innesti di pelle in un punto più discreto.

Falloplastica addominale

La falloplastica addominale o sovrapubica è consigliata alle persone transgender che non necessitano di una vaginectomia o di una ricostruzione uretrale. Ciò significa che sono a loro agio nell'urinare in posizione seduta.

Il nuovo pene avrà sensazioni tattili, ma non erotiche. Anche il clitoride sarà conservato nella sua posizione originale o sepolto sotto l'osso pubico, il che significa che può ancora essere stimolato.

In alcuni casi, i pazienti ricevono anche un impianto penieno in combinazione con la falloplastica addominale. Ciò consente al paziente di praticare sesso penetrativo.

Falloplastica con lembo muscolocutaneo del latissimus dorsi

La falloplastica con lembo muscolocutaneo del latissimus dorsi (MLD) preleva tessuto dai muscoli posteriori del braccio del paziente per creare un pene più grande. Tuttavia, questa procedura crea un pene meno sensibile dal punto di vista erotico.

Procedura chirurgica

La falloplastica prevede quattro fasi. In media, il paziente deve attendere da tre a sei mesi tra una fase e l'altra, tenendo conto dei tempi di recupero.

Fase 1: preparazione dell'uretra per il tubo addominale
Fase 2: ricostruzione del pene a partire dalla pelle dell'addome o della coscia. Il sito del donatore sarà ricoperto da un innesto cutaneo a doppio spessore.
Fase 3: collegare l'uretra
Fase 4: inserimento di protesi testicolari

Chi è un buon candidato alla falloplastica?

I requisiti per questo tipo di procedura non sono molti. Gli elementi da considerare sono:

  • I pazienti devono assumere ormoni maschili da oltre un anno.
  • I pazienti devono essere in buona salute.
  • I pazienti devono avere una buona comprensione della procedura e aspettative realistiche.
  • I pazienti devono impegnarsi a seguire l'intervento e le cure continue per garantire i migliori risultati.

Vantaggi della falloplastica

Quando si valuta quale procedura inferiore scegliere, i pazienti devono considerare i diversi vantaggi di ciascuna procedura. I vantaggi della falloplastica comprendono:

  • I pazienti sottoposti a falloplastica hanno maggiori probabilità di essere in grado di penetrare sessualmente i loro partner dopo l'intervento e il recupero.
  • Il fallo creato è significativamente più grande del neopene creato attraverso un intervento di metoidioplastica. Tuttavia, la sensazione è inferiore.
  • Tra i pazienti intervistati, molti affermano che la falloplastica crea un pene e dei genitali dall'aspetto più realistico.

Domande da porre ai chirurghi plastici prima di sottoporsi alla ricostruzione genitale in Thailandia

I chirurghi plastici esperti si preoccupano di rispondere a tutte le domande che un paziente può porsi prima e dopo l'esecuzione di interventi estetici. Spesso si consiglia al paziente di elencare le domande su un foglio prima della visita.

Alcune domande chiave da porre prima di sottoporsi a una falloplastica in Thailandia sono:

  • Lei è un chirurgo plastico certificato?
  • Siete membri di una società internazionale di chirurghi plastici?
  • Quanti anni di esperienza ha nella chirurgia estetica?
  • Avete esperienze specifiche con chirurgia plasticacome l'allungamento dell'uretra, la prefabbricazione dell'uretra, la protesi del pene o altri interventi sui genitali femminili?
  • I risultati che sto cercando sono realistici?
  • Quali sono i limiti di questo intervento?
  • Quando è prevista la data dell'intervento?
  • Ci saranno cicatrici visibili?
  • Quali risultati devo aspettarmi dall'intervento?
  • Avrei bisogno di antidolorifici per alleviare il dolore durante il periodo di recupero?
  • Quali sono le complicazioni comuni di questo tipo di intervento?
  • Qual è il piano di trattamento?
  • La falloplastica aiuta nella disforia di genere?
  • Quando posso praticare attività sessuale?

Falloplastica completa: Rischi e complicazioni

I chirurghi plastici esperti si preoccupano di rispondere a tutte le domande che un paziente può porsi prima e dopo l'esecuzione di interventi estetici. Spesso si consiglia al paziente di elencare le domande su un foglio prima della visita.

Alcune domande chiave da porre prima di sottoporsi a una falloplastica in Thailandia sono:

  • Fistola uretrale
  • Stenosi uretrale
  • Coaguli di sangue
  • Guasto del flap
  • Lesione della vescica
  • Ripartizione della ferita
  • Mancanza di sensazioni
  • Reazione allergica all'anestesia generale

Anche il sito del donatore è a rischio di complicazioni, tra cui:

  • Cicatrici o scolorimenti visibili
  • Diminuzione della mobilità
  • Contusioni
  • Dolore nella zona del donatore
Prima e dopo
Vedere le foto della falloplastica da donna a uomo
Assistenza gratuita
Pagare direttamente all'ospedale,
senza ricarichi.

    (e-mail, WhatsApp, FB, IG, cellulare)
    Grazie!
    Il vostro invio è stato ricevuto!
    Ops! Qualcosa è andato storto durante l'invio del modulo.

    Recenti Articoli

    Come funziona l'intervento chirurgico da femmina a maschio?
    I pazienti sottoposti a falloplastica possono avere un'erezione o provare sensazioni sessuali?
    Devo sottopormi a una vaginectomia prima di sottopormi a una falloplastica?
    Il neo-pene sarà funzionale?
    Quanto dura il periodo di recupero per la falloplastica?